CONCORSI

Concorso ordinario personale docente scuola secondaria di primo e secondo grado

Fonte normativa

Decreto direttoriale 499 del 21 aprile 2020 in G.U. 34 del 28 aprile 2020

Presentazione domande

Dalle ore 9.00 del 15 giugno 2020 alle ore 23.59 del 31 luglio 2020

Modalità di presentazione delle domande

In modalità telematica usando le credenziali SPID o un’utenza valida per “Istanze on-line (POLIS)” sulla specifica piattaforma sul sito www.miur.org.it alla pagina dedicata alla “Piattaforma Concorsi e Procedure selettive”

Contributo di segreteria

E’ previsto il pagamento di un contributo di segreteria pari ad euro 10,00 per ciascuna delle procedure per cui si concorre.

I requisiti di accesso

I requisiti richiesti sono:

·     abilitazione all’insegnamento, anche se riferita a un ordine di scuola diverso o ad altra classe di concorso + titolo di studio previsto per l’accesso alla classe di concorso. Non è necessario il requisito dei 24 CFU;

·     titolo di studio previsto per l’accesso alla classe di concorso + 24 crediti nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;

·     per i posti di ITP basta il diploma che costituisce titolo di accesso sulla base della normativa vigente fino al 2024/25. Non è richiesto il possesso dei 24 CFU.

·     Per il sostegno è richiesto anche il possesso della specializzazione per le attività di sostegno didattico. Sono ammessi gli specializzandi che conseguiranno il titolo entro il 15 luglio 2020.

La partecipazione

La procedura è indetta a livello nazionale e organizzata su base regionale per la copertura di 25.000 posti per il biennio 2020/21 e 2021/22.

Ogni candidato potrà scegliere una regione nella quale effettuare il concorso e per non più di quattro procedure:

Una sola classe di concorso della scuola secondaria di I grado;

una sola classe di concorso della scuola secondaria di II grado;

per i posti di sostegno della scuola secondaria di I grado;

per i posti di sostegno della scuola secondaria di II grado

Possono partecipare anche i docenti di ruolo in possesso dei requisiti previsti.

Procedura d’esame: preselettiva

E’ prevista laddove i candidati a livello regionale e per ciascuna distinta procedura superino di 4 volte il numero dei posti e comunque non siano inferiori a 250.

E’ una prova computer based con 60 quesiti con quattro opzioni di risposta di cui una sola corretta, così ripartiti:

capacità logiche: 20 quesiti

comprensione del testo: 20 quesiti

normativa scolastica: 10 quesiti

conoscenza della lingua inglese a libello B2 del QCER: 10 quesiti

I quesiti sono tratti da una banca dati resa nota tramite pubblicazione sul sito del MIUR almeno 20 giorni prima della prova.

Durata della prova: 60 minuti.

Per ogni risposta corretta: 1 punto; risposte non date o errate: 0 punti.

Sono ammessi alla prima prova scritta un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso.

Prima prova scritta

Da 1 a 3 quesiti relativi alle discipline della classe di concorso (disciplinati dall’allegato A).

Nel caso delle classi di concorso concernenti le lingue e culture straniere, la prova è svolta nella lingua oggetto di insegnamento.

La durata della prova è pari a 120 minuti.

Il punteggio massimo è 40 punti, per superare la prova bisogna ottenere almeno 28/40.

Seconda prova scritta

La prova è costituita da due quesiti a risposta aperta.

1° quesito: accertamento delle conoscenze e competenze antropo-psico-pedagogiche;

2° quesito: accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento di ciascuna classe di concorso.

La durata della prova è pari a 60 minuti.

Il punteggio massimo è 40 punti, per superare la prova bisogna ottenere almeno 28/40.

Prova orale

I contenuti della prova fanno riferimento all’allegato A.

La prova orale ha una durata massima di 45 minuti.

Consiste nella progettazione di una attività didattica.

Per le classi di concorso A-24 e A-25 la prova orale è condotta nella lingua straniera oggetto di insegnamento.

Il punteggio massimo è 40 punti, per superare la prova bisogna ottenere almeno 28/40.

Prova scritta sostegno

È articolata in due quesiti a riposta aperta inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità.

La durata della prova è pari a 120 minuti

Il punteggio massimo è 40 punti, per superare la prova bisogna ottenere almeno 28/40.

Prova orale sostegno

La prova orale valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego delle TIC.

Ha una durata massima complessiva di 45 minuti.

Il punteggio massimo è 40 punti, per superare la prova bisogna ottenere almeno 28/40.

Valutazione dei titoli

I titoli valutabili sono quelli previsti dall'Allegato C.

Il punteggio massimo complessivo è 20 punti.

Composizione graduatoria Valore abilitante del concorso

Ciascuna graduatoria comprenderà un numero di candidati non superiore ai posti assegnati a ciascuna procedura concorsuale.

Risultano comunque abilitati all’insegnamento coloro che conseguono una valutazione pari ad almeno 7/10 in ogni prova.

Vincitori del concorso

I vincitori, una volta individuati, scelgono la provincia e successivamente la scuola in cui effettuare il percorso annuale di formazione iniziale e di prova.

Concorso ordinario personale docente scuola primaria e infanzia

Fonte normativa

Decreto direttoriale 498 del 21 aprile 2020 in G.U. 34 del 28 aprile 2020

Presentazione domande

Dalle ore 9.00 del 15 giugno 2020 alle ore 23.59 del 31 luglio 2020

Modalità di presentazione delle domande

In modalità telematica attraverso l’applicazione “Istanze on-line (POLIS)” sulla specifica piattaforma sul sito www.miur.org.it

Contributo di segreteria

E’ previsto il pagamento di un contributo di segreteria pari ad euro 10,00 per ciascuna delle procedure per cui si concorre.

I requisiti di accesso

I requisiti richiesti sono:

·     abilitazione all’insegnamento conseguita presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria;

·     diploma magistrale con valore di abilitazione o diploma sperimentale a indirizzo linguistico conseguiti entro l’anno scolastico 2001/2002.

·     Per il sostegno è richiesto anche il possesso della specializzazione per le attività di sostegno didattico. Sono ammessi gli specializzandi che conseguiranno il titolo entro il 15 luglio 2020.

La partecipazione

La procedura è indetta a livello nazionale e organizzata su base regionale.

E’ finalizzata alla copertura di 12.863 posti per il biennio 2020/21 e 2021/22.

Ogni candidato potrà scegliere una regione nella quale effettuare il concorso per una o più procedure concorsuali per le quali possegga i requisiti.

Procedura d’esame: preselettiva

E’ prevista laddove i candidati a livello regionale e per ciascuna distinta procedura superino di 4 volte il numero dei posti e comunque non siano inferiori a 250.

E’ una prova computer based con 50 quesiti con quattro opzioni di risposta di cui una sola corretta, così ripartiti:

capacità logiche: 20 quesiti

comprensione del testo: 20 quesiti

normativa scolastica: 10 quesiti

I quesiti sono tratti da una banca dati resa nota tramite pubblicazione sul sito del MIUR almeno 20 giorni prima della prova.

Durata della prova: 50 minuti.

Per ogni risposta corretta: 1 punto; risposte non date o errate: 0 punti.

Sono ammessi alla prima prova scritta un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso.

Prima prova scritta

Prova scritta della durata di 180 minuti composta da tre quesiti:

per i posti comuni: due quesiti a risposta aperta che valutano conoscenze e competenze didattiche;

per il sostegno: due quesiti a risposta aperta inerenti le metodologie didattiche per le diverse tipologie di disabilità e le procedure per l’inclusione;

sia per i posti comuni che per il sostegno: un quesito articolato in otto domande a risposta chiusa per verificare la comprensione della lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.

Il punteggio massimo è 40 punti, per superare la prova bisogna ottenere almeno 28/40.

Prova orale

La prova orale è distinta per posti comuni e sostegno.

Ha la durata di 30 minuti.

Consiste nella progettazione di una attività didattica su una traccia scelta dal candidato 24 ore prima della propria prova sulle tre predisposte dalla commissione.

Il punteggio massimo è 40 punti, per superare la prova bisogna ottenere almeno 28/40.

Valutazione dei titoli

I titoli valutabili sono quelli previsti dal D.M. 20 aprile 2020, n. 200.

Il punteggio massimo complessivo è 20 punti.

Composizione graduatoria di merito

La commissione giudicatrice provvede alla compilazione delle graduatorie di merito per ciascuna procedura valutando le prove e i titoli, nel limite massimo dei posti messi a concorso con una maggiorazione non superiore al 10%.

Vincitori del concorso

Le graduatorie sono utilizzate annualmente per le immissioni in ruolo nei limiti dei contingenti annuali autorizzati.

I docenti immessi in ruolo sono sottoposti, per la conferma, al periodo di formazione e di prova.