DIRIGENTI

Si è svolto oggi al Miur il previsto incontro sul conferimento degli incarichi ai vincitori del concorso a dirigente scolastico. L’amministrazione era rappresentata dal direttore del personale dott.ssa Palumbo. Lo Snals ha chiesto che gli incarichi ai dirigenti vincitori del concorso a dirigente scolastico da parte dei direttori regionali avvengano secondo l’ordine di graduatoria e le preferenze espresse. Non si comprenderebbe infatti come un semplice curriculum, dal quale si dovrebbero dedurre le esperienze e i titoli attinenti al ruolo da ricoprire, possa essere elemento di maggiore oggettività rispetto alla posizione in graduatoria di merito che già comprende tutti i titoli e le esperienze professionali degli aspiranti dirigenti. In subordine, secondo lo Snals, si dovrebbe prevedere l’obbligo in capo ai direttori regionali di motivare formalmente eventuali discostamenti dall’ordine di graduatoria. Tra l’altro il riferimento alla graduatoria evita contestazioni e contenziosi in una fase particolarmente delicata della procedura di selezione. Sull’applicazione della legge 104 lo Snals ha richiamato l’attenzione sulle particolari condizioni di esercizio dei relativi diritti in armonia con quanto già stabilito da norme pattizie sulla mobilità di comparto. Lo Snals ha chiesto anche di consentire agli eventuali rinunciatari di giustificare e documentare formalmente i motivi della rinuncia ancorché non previsti da norme di legge, anche ai fini di successive legittime azioni. Il MIUR ha anche consegnato la nuova ripartizione dei posti di cui in allegato. Entro stasera dovrebbe essere pubblicata la graduatoria di merito e da domani potrebbero iniziare le operazioni di scelta tramite polis. Il MIUR ha anche assicurato di invitare i direttori regionali a pubblicare tutte le sedi disponibili, anche quelle ricoperte con incarichi nominali con l’indicazione delle fasce di appartenenza. A breve il MIUR emanerà una specifica nota in cui si terrà conto delle proposte emerse nella riunione di oggi.